Io Cittadino

 

 

“Io cittadino! Piattaforma Italiana Autorappresentanti In Movimento” è un progetto di Anffas Nazionale e rappresenta il primo movimento di Auto-Rappresentanza (Self-Advocacy) italiano, composto da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale. Il progetto  è stato presentato a Roma il 10 dicembre 2015,  a febbraio e marzo 2016 sono stati avviati i momenti formativi e a settembre si è svolto l’evento finale che ha visto rappresentanti da tutta Europa.

Oggi, le persone con disabilità hanno uno spazio per esprimere le proprie idee, opinioni e richieste rispetto a questioni che riguardano non solo la cura e l’assistenza, i servizi ed i diritti, ma anche le questioni di significato: significato della disabilità, significato di umanità, significato di competenze, significato di cittadinanza, significato di risposte etiche alla diversità umana.

Le persone con disabilità intellettive hanno iniziato ad organizzarsi e parlare anche in prima persona per la difesa dei propri diritti e per contribuire in modo determinante alle attività delle organizzazioni che operano nel campo ed influire in un modo del tutto nuovo sui cambiamenti socio-politici delle comunità in cui vivono.

In Italia, sino a ieri non esisteva un movimento per la self-advocacy e ciò nonostante la ratifica della CRPD e l’impegno del Governo Italiano, nel garantire a tutte le persone con disabilità supporti in tal senso. Nel nostro Paese, infatti, nonostante l’esistenza di norme e giurisprudenza che favoriscono il diritto alla partecipazione e cittadinanza attiva delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale (ad es. la L. 104/92, l’introduzione dell’amministrazione di sostegno, l’esistenza del diritto di voto anche per le persone interdette, etc), risultavano ancora del tutto carenti supporti e strumenti concreti atti a garantire tale diritto e tanti gli aspetti, anche tecnici, da risolvere (ad es. il diritto all’affiliazione-associazione, le limitazioni esistenti per le persone interdette, etc).

Il principale obiettivo della Piattaforma è quello di garantire tutti i diritti delle persone con disabilità intellettive e o relazionali.

  • Permettere che le persone con disabilità intellettive e o relazionali diventino cittadini attivi, come scritto nella Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.
  • Promuovere l'inclusione sociale ed eliminare le discriminazioni.
  • Far conoscere la Piattaforma alle Istituzioni Nazionali e Locali.
  • Conoscere e far conoscere la Convenzione ONU
  • Usare il linguaggio Facile da Leggere e da capire e farlo conoscere agli altri.
  • Abbattere le barriere architettoniche e le barriere culturali e quindi modificare la cultura.
  • Organizzare eventi e manifestazioni
  • Partecipare attivamente alla vita di Anffas sia a livello Locale che Nazionale